domenica, gennaio 15, 2012

"I musei allora sono diventati generosi."


i.
L'ultimo giorno dell'anno vado al Museo di Storia Naturale.
KITSCH. Istruzioni: apri una mia foto
e poi pensa, nel Planetarium il sole erano macchie
che ho negli occhi, se il Planetarium
era una goccia d'acqua un mio globulo rosso
era un elettrone.
DINOSAURI: impulso alla fuga.
Più, avevo voglia di infilargli le mani (le gambe)
tra i denti per dimostrarmi alcun male.

ii.
Il primo giorno dell'anno
l'angoscia è un fenomeno della solitudine
come la scrittura in cui riposo.
- Mi chiedevi del tempo.
La collera dell'infanzia non si attenua.
Le finzioni sono la ricompensa
la testimonianza del mondo
in cui sono degna di vivere.

Dall'ultimo piano del Guggenheim
guardo il cavallo appeso da Cattelan
e penso agli scoiattoli

iii.
Le scatole di Cornell: Orione con specchio, chiodi, legno (cielo).
E poi, oltre, nella stessa sala: Giacometti con Bacon, Pollock
(Giacometti rimbomba)
facevano graticole.

Sono morta di piacere
Bebé Marie mi baciava tra i rametti.

iv.
Scrivo leggera, sono leggerissima.

Insieme ai coleotteri di Wittgenstein, alle scatole di Cornell ecc
nuova ossessione.
Come quando si lasciano vincere i bambini.
The esthetic of unfinished, of suspense and surprise.

Porta 2 valigie con scritto il suo cognome.
Ci aspetta in ginocchio, col maglione blu e il fischietto.
CIRCUS MUSIC STARTS UP (la cavallerizza)
I giocattoli che a Parigi gli suggerisce il mercante serbo,
Jung, il letto del fiume.
Filo metallico, spago, gomma, stracci.
AUDIENCE EXCLAIMING & APPLAUDING (si facciano entrare
i clown, fumare,
gonfiare il palloncino,
nella sala ridiamo tutti
ROARING (l'ammaestratore e il leone).

Giocattoli articolati con una storia.
Gli infermieri portano fuori scena la povera valletta
ferita dal lanciatore di coltelli.
AUDIENCE GIGGLING/ LAUGHTER & APPLAUSE
(SALON DES HUMORISTES)
L'uomo coi baffi spara e dall'orologio a cucù
scappano le colombe e vanno a posarsi
sulla spalla della ballerina
ma sono pezzettini di carta.

-

La prima facciata; devo ritrovare i foglietti in cui parlo delle idee fisse
e di come Calder si costruisce il mondo e trascrivo

Etichette:

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page